Loading…
Un percorso di formazione inedito in Italia per dotare giovani leader con background migratorio degli strumenti del community organizing per promuovere cittadinanza, inclusione e sviluppo personale. 5 sabati, oltre 17 ore di formazione, 12 testimoni di eccezione e esercitazioni pratiche per applicare a contesti reali quanto appreso.

Log in to bookmark your favorites and sync them to your phone or calendar.

Saturday, October 26
 

10:00

12:00

Introduzione al community organizing
Cos’è il community organizing? Come nasce e che risultati ha ottenuto? In che modo ha contribuito all’elezione di Barack Obama? 
Esamineremo tutti gli ingredienti necessari al community organizing commentando insieme il video di un’azione sulla creazione di posti di lavoro per gli afroamericani a Baltimora.

Formatori

Saturday October 26, 2019 12:00 - 13:30

14:30

Il potere delle comunità
Il community organizing richiede un cambio di mentalità. Inizieremo con un’esercitazione a partire dalla frase di un celebre community organizer che ha scritto: “Il potere tende a corrompere. Ma quello che dobbiamo realizzare è che anche l’impotenza corrompe, forse in modo più pervasivo del potere”.
Risponderemo alla domanda: come si genera il potere delle comunità?

Formatori

Saturday October 26, 2019 14:30 - 16:00

16:15

I diversi livelli d’impatto del cambiamento sociale
Come gli imprenditori sociali di Ashoka intendono il cambiamento. I diversi livelli d’impatto (impatto diretto, repliche indipendenti, cambio sistemico, cambio di mentalità) per impostare una strategia di attivismo sociale.

Testimoni
avatar for Alessandro Valera

Alessandro Valera

Direttore, Ashoka Italia
Alessandro è il Direttore di Ashoka Italia. Appassionato di movimenti sociali e internazionali, dopo aver studiato in Italia, Canada e Regno Unito, si è specializzato in Politica e Comunicazione alla London School of Economics. La sua carriera inizia a Londra nel campo delle politiche... Read More →


Saturday October 26, 2019 16:15 - 17:00

17:00

Il Network Italiano dei Leader per l’Inclusione
L’associazione NILI, Network Italiano dei Leader per l’Inclusione è una realtà composta da attivisti di diverso background culturale che collaborano per promuovere i valori di apertura, di inclusione, di responsabilità sociale e civile in ambiti, sia pubblici che privati, quali quello economico, politico, sportivo e dell’associazionismo.
Intende favorire il concetto di diversità e difesa della parità di genere come strumenti fondamentale di crescita e sviluppo.
Dopo la formazione tenutasi a Torino nel 2018, NILI fa tappa a Firenze per continuare a creare rete e a dare strumenti anche agli attivisti di questo territorio per riuscire a costruire un messaggio efficace su inclusione, sui diritti civili, sui diritti umani e a creare interesse comune tra persone attorno ad un tema.

Testimoni
avatar for Anass Hanafi

Anass Hanafi

Cofondatore, Network Italiano dei Leader per l'Inclusione
Anass Hanafi è studente di giurisprudenza presso l'Università di Torino e l'Università di Friburgo, in Svizzera. Ha frequentato la Scuola di Politiche a Roma fondata dall'ex Presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta. Durante il suo percorso universitario viene eletto come... Read More →


Saturday October 26, 2019 17:00 - 18:00
 
Saturday, November 9
 

10:00

Gli incontri relazionali
Il primo cambiamento di mentalità propone di partire dalla creazione di relazioni, piuttosto che dai problemi da risolvere. Grazie alle relazioni, infatti, si crea la capacità di agire in tanti, e di comprendere i problemi più sentiti dalle persone che vorremmo coinvolgere ascoltandole. L’ascolto infatti mette al centro l’altro, crea relazione, incoraggia apertura e fiducia. L’ascolto crea la comunità.
Il community organizing ha sviluppato uno strumento per ascoltare centinaia di persone e coinvolgerle attivamente: gli "incontri relazionali".

Formatori

Saturday November 9, 2019 10:00 - 12:30
Binario F Via Marsala, 29H, 00185 Roma RM, Italia

14:00

NOI ?! - Tra Parole e Immagini
“La nostra sopravvivenza futura si baserà sulla nostra abilità di rapportarci nell’uguaglianza. (...)
Forse il futuro della nostra terra dipende proprio dall’abilità di tutte le donne di identificare e sviluppare nuove definizioni di potere e nuovi modelli di relazioni attraverso la differenza. Le vecchie definizioni non sono state utili né a noi né alla terra che ci sostenta. I vecchi modelli, pur se abilmente rimessi a nuovo per imitare il progresso, ancora ci condannano a una ripetizione truccata e imbellettata degli stessi vecchi scambi, lo stesso vecchio senso di colpa, odio, recriminazione, lamentazione e sospetto.”
Audre Lorde - Sorella Outsider 
L’obiettivo è quello di sviluppare nuovi approcci alla questione delle identità, stimolando discussioni approfondite ed esaminando parole chiave, parole urticanti, per ragionare  insieme con un po’ più di chiarezza e con un lessico più adeguato alla loro idea di società e di mondo. 
Il nostro seminario inizierà da questa riflessione della scrittrice e attivista americana Audre Lorde che ci invita con i suoi lavori al senso critico rispetto a quello che viviamo e ai modelli strutturali dai quali dipendono le etichette utilizzate per definire le nostre identità: IO, NOI, LORO. È importante partire da una profonda analisi partendo dalle parole per osservare da varie prospettive i paradigmi che vogliamo smontare nella nostra società.  Durante la prima parte, approfondiremo alcuni termini ed espressione importante per capire meglio i modelli di oppressione strutturali che caratterizzano la società nella quale viviamo. Parleremo di Bianchezza, razzializzazione, privilegio bianco,  intersezionalità, decolonizzare, razza, nerezza. Alcune parole possono racchiudere trappole e ideologismi, altre propongono invece un ribaltamento di paradigmi molto radicati nella società italiana e non solo. 
“Poi, essere ridotto allo stato di soggetto razziale significa essere immediatamente inserito nella posizione dell’Altro. L’Altro è chi deve dimostrare ogni volta di essere un essere umano, di meritare di essere considerato un simile; di essere, come spesso ripete Fanon, “un uomo uguale agli altri”, “un uomo come gli altri”, di essere come NOI, di essere NOI, essere dei nostri. Essere l’Altro significa sentirsi sempre in una posizione instabile. La sua tragedia è che, a causa dell’instabilità l’Altro è continuamente sul chi vive. Vive nell’attesa di un ripudio. Fa di tutto perché questo non succeda, pur sapendo che succederà necessariamente e in un momento che egli non ha modo di controllare.”
Achile Mbembe - Nanorazzismo, il corpo notturno della democrazia
La seconda parte del seminario consisterà in breve sessioni di lavoro di gruppo, role playing, approfondimenti e scambi di opinioni su che cosa è l’ALTRO. Parlare di Comunità e di inclusione passa da una presa di coscienza del proprio sé. Chi sono? Dove sono? Perché sono io? Lavoreremo con le immagini per ampliare il nostro senso critico e sviluppare la nostra empatia. 

Testimoni
avatar for Andi Nganso

Andi Nganso

Medico, Associazione GOes DiverCity
Dopo aver ottenuto il diploma di maturità a Yaoundé, capitale del Camerun, nel 2006 Andi decide di trasferirsi in Italia per continuare gli studi. A seguito di due anni trascorsi a Parma come studente di Economia Aziendale, Andi inizia un nuovo percorso iscrivendosi alla facolt... Read More →


Saturday November 9, 2019 14:00 - 16:20
Binario F Via Marsala, 29H, 00185 Roma RM, Italia

16:40

Nuove Generazioni: la chiave di volta per la comunicazione multisettoriale
Testimoni
avatar for Elvira Ricotta Adamo

Elvira Ricotta Adamo

Presidentessa, QuestaèRoma
Nata nelle Filippine ma cresciuta in Sicilia e emigrata a Roma, Elvira è impegnata da più di 10 anni nella lotta alle discriminazioni e per la riforma della legge sulla cittadinanza per i figli degli immigrati nati e/o cresciuti in Italia.Dopo un percorso nel sindacato studentesco... Read More →


Saturday November 9, 2019 16:40 - 17:15
Binario F Via Marsala, 29H, 00185 Roma RM, Italia

17:15

#Italianisenzacittadinanza
Testimoni
avatar for Paula Baudet Vivanco

Paula Baudet Vivanco

Cofondatrice, #Italianisenzacittadinanza
Giornalista, segretaria nazionale dell'Ansi (Associazione nazionale Stampa interculturale), nel 2005 ha fondato l’organizzazione “Rete G2 –seconde generazioni”. E’ stata l’unica giornalista di passaporto straniero ad aver partecipato ai lavori di stesura del codice deontologico... Read More →


Saturday November 9, 2019 17:15 - 18:00
Binario F Via Marsala, 29H, 00185 Roma RM, Italia
 
Saturday, November 16
 

10:00

Trovare e raccontare la propria storia
Il perché di un leader non si trova nelle ideologie, nei principi astratti o nella carica che ricopre. Il vero perché si trova nella sua storia di vita. Ogni persona ha una storia da raccontare che racchiude un tesoro. Per trovarla occorre ripercorrere i momenti di svolta, le difficoltà che ci hanno insegnato qualcosa su di noi. Saper trovare e raccontare la propria storia è il modo più efficace per trovare sicurezza in se stessi e coinvolgere gli altri.

Formatori

Saturday November 16, 2019 10:00 - 13:00

14:00

Il capolarato alle porte di Roma: il ruolo dei templi Sikh nell’organizzazione dei braccianti
Testimoni
avatar for Gurmukh Singh

Gurmukh Singh

Presidente, Comunità Indiana del Lazio
Gurmukh Singh è presidente della comunità indiana del Lazio, copromotore del grande sciopero del 2016 nell’Agro pontino, e responsabile del Gurudwara (tempio Sikh) di Borgo Hermada in provincia di Latina.
avatar for Harvinder Singh

Harvinder Singh

Vicepresidente, Associazione UniversArte
Harvinder Singh è un film maker e attivista. Nel 2018 insieme a Paola Morini e Saverio Giuseppe Paoletta è vincitore del Bando del Mibact “Migrarti” terza edizione. Si dedica attualmente al tentativo di organizzare attivamente le comunità Sikh a partire dai templi in cui si... Read More →
avatar for Alessandro Capriccioli

Alessandro Capriccioli

Consigliere, Regione Lazio
Alessandro Capriccioli è consigliere della Regione Lazio e primo firmatario della legge contro il capolarato “Disposizioni per contrastare il fenomeno del lavoro irregolare e dello sfruttamento dei lavoratori in agricoltura” approvata dal Consiglio della Regione Lazio lo scorso... Read More →


Saturday November 16, 2019 14:00 - 15:20

15:40

Esercitazione: dalla protesta alla proposta
Come si trasforma un problema in una richiesta su cui è possibile vincere? Come si fa a capire a chi bisogna rivolgersi? Come si organizza una campagna?
A partire dal caso studio del capolarato nell’Agro pontino e delle lotte dei Sikh, utilizzeremo gli strumenti del community organizing per capire come si fa ricerca sui problemi, si scelgono i target delle azioni, si analizza il potere e si conduce una campagna di pressione.

Saturday November 16, 2019 15:40 - 17:00

17:00

Community-based protection in Italia: il modello PartecipAzione e la nascita della prima rete nazionale dei rifugiati "UNIRE"
Testimoni
avatar for Syed Hasnain

Syed Hasnain

Presidente, Unione nazionale italiana per i rifugiati ed esuli
Syed Hasnain, di origine afghana, ha 30 anni e vive in Italia come rifugiato dal 2007. E’ attivista dei diritti dei rifugiati e lavora come mediatore interculturale. E’ co-fondatore e presidente dell’associazione UNIRE (Unione nazionale italiana per i rifugiati ed esuli) fondata... Read More →
avatar for Costanza Pasquali Lasagni

Costanza Pasquali Lasagni

Community-based Protection Expert, UNHCR
Costanza Pasquali Lasagni è Community-based Protection Expert per l’ufficio italiano dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR). Ha lavorato come Emergency Specialist per UNICEF in Africa Centrale e Occidentale, Siria e Palestina. In UNHCR, si occupa... Read More →


Saturday November 16, 2019 17:00 - 18:00
 
Saturday, November 30
 

10:00

Leader di comunità
Avere chiara la propria storia consente a un* leader di agire. Un* leader infatti non agisce perché è sicur* di avere successo. Lo fa per fedeltà a se stess*. Perché una comunità possa agire, però, non basta un* solo leader. Ogni persona, infatti, ha un talento unico e speciale. Per questo la diversità è meglio dell’uniformità. Come la natura ci insegna, la diversità vince sempre quando sa valorizzare ogni sua parte. Questo è il modello di leadership del community organizing, che si chiama “a fiocco di neve”. Trovare e incoraggiare altri leader è la prima capacità che deve avere un leader!

Formatori

Saturday November 30, 2019 10:00 - 13:00

14:00

Le diaspore iniziano a organizzarsi. Il caso della Diaspora africana di Modena
Testimoni
avatar for Dolieme Diabate

Dolieme Diabate

Cofondatore, Diaspora africana di Modena
Dolieme Diabate ha 28 anni, è nato a Daloa, in Costa d'Avorio. Vive a Modena da circa tre anni e lavora come metalmeccanico. Ha fondato “Diaspora africana” nel febbraio 2018. Ha detto in un’intervista alla rivista Gli Asini: “Nessuno di noi, da solo, può fare qualcosa. Quando una sola persona si alza per andare in questura a chiedere chiarimenti non ci sarà nessuna risposta. Ma se siamo venti, trenta persone loro prima chiamano i carabinieri, ma se noi rimaniamo fermi, prima o poi ascoltano quello che abbiamo da dire... Read More →
avatar for Dioulatie Konate

Dioulatie Konate

Segretario, Diaspora africana di Modena
“Diaspora africana” è nata nel febbraio del 2018, da un’altra associazione che si chiamava “Modena’s refugees” per provare a risolvere alcuni dei problemi che molti migranti vivevano nelle strutture e nei progetti d’accoglienza: il problema dei contributi (pocket money... Read More →


Saturday November 30, 2019 14:00 - 15:00

15:00

Esercitazione: il ciclo dell’organizing
Partendo dalla testimonianza di Dolieme Diabate e Dioulatie Konate, useremo Diaspora africana di Modena come caso studio per capire le potenzialità dell’organizzazione delle comunità. Utilizzeremo la matrice del ciclo dell’organizing per identificare le varie fasi del processo di organizzazione.

Saturday November 30, 2019 15:00 - 16:40

17:00

Activate talks: partecipazione e voce di giovani migranti, rifugiati e italiani
Testimoni
avatar for Sarah Martelli

Sarah Martelli

Esperta Giovani e Adolescenti, Unicef Italia
Sarah Martelli è specialista di sviluppo della gioventù e dell'adolescenza del Fondo per l'infanzia delle Nazioni Unite (UNICEF). Specializzata nella ricerca e programmazione per bambini e adolescenti, Sarah ha 20 anni di esperienza nello sviluppo internazionale, principalmente... Read More →


Saturday November 30, 2019 17:00 - 18:00
 
Saturday, December 7
 

10:00

Organizzare riunioni di gruppo
Come si organizza una riunione che crea relazione tra i partecipanti? Come si fa a creare un clima in un gruppo che incoraggia la partecipazione e la sicurezza nel prendere rischi? Perché prendere decisioni non dovrebbe essere l’obiettivo di una riunione?
Le campagne di ascolto delle comunità come strumento operativo del community organizing.

Formatori

Saturday December 7, 2019 10:00 - 13:00

14:00

Passare all’azione
Confronto facilitato tra i partecipanti per immaginare un movimento delle nuove generazioni in Italia per l’inclusione e la cittadinanza.

Formatori

Saturday December 7, 2019 14:00 - 17:00

17:00

Considerazioni finali, feedback e saluti
Saturday December 7, 2019 17:00 - 18:00